Salute spirituale

Superata la malattia spirituale, siamo recuperabili sia men­talmente sia fisicamente.

ALCOLISTI ANONIMI, pag. 63

Mi risulta assai difficile venire a patti con la mia malattia spirituale a causa del mio grande orgoglio, ben maschera­ to sotto il successo materiale e le capacità intellettuali. L’intelligenza non è incompatibile con l’umiltà, a patto che metta l’umiltà al primo posto. Inseguire prestigio e ricchezza e il fine principale di molti nel mondo attuale; essere affascinante e sembrare migliore di quanto io non sia in realtà è una malattia spirituale.

Riconoscere e ammettere le mie debolezze è l’inizio di una buona salute spirituale. È segno di salute spiritua­le essere capace di chiedere a Dio ogni giorno di illumi­narmi, di farmi conoscere la Sua volontà e avere la forza di eseguirla. La mia salute spirituale è eccellente quando mi rendo conto che più sto meglio, più scopro quanto ho bisogno dell’aiuto degli altri.