La libertà di essere me stesso

Se ci sforziamo di fare bene ciò che è richiesto in questa fa­ se del nostro lavoro, ci meraviglieremo scoprendo di avere completato la metà della nostra opera. Conosceremo una nuova libertà e una nuova felicità.

ALCOLISTI ANONIMI, pag. 82

La mia prima vera libertà è quella di non dover prendere il bicchiere oggi. Se la desidero veramente, mi impegne­rò a lavorare sui Dodici Passi, e la felicità di questa libertà mi arriverà attraverso di essi – a volte velocemente, a volte lentamente. Ne conseguiranno altre libertà, e farne l’inventario sarà una nuova felicità. Oggi ho avuto una nuova libertà, la libertà di essere me stesso. Ho la libertà di essere migliore di quanto non sia mai stato.