Un volo e una preghiera

… leggiamo cosa dice il Sesto Passo. Abbiamo sottolineato il fatto che la buona volont√† √® indispensabile.

ALCOLISTI ANONIMI, pag. 74

Il Quarto e il Quinto Passo sono stati difficili, ma ne vale¬≠ va la pena. Ora mi trovavo bloccato-al Sesto e, disperato, ho preso il Grande Libro per leggere proprio questo bra¬≠no. Mi trovavo all’aperto, pregando per trovare la buona volont√†, quando ho alzato gli occhi e ho visto un enorme uccello levarsi nel cielo. Ho osservato come all’improvvi¬≠so si abbandonava alle forti correnti d’aria della monta¬≠gna. Lasciandosi trasportare, planando e librandosi, l’uc¬≠cello ha fatto cose apparentemente impossibili a una crea¬≠ tura mortale. √ą stato per me un illuminante esempio di una creatura amica che si “abbandonava” a un potere pi√Ļ grande di lui. Mi sono reso conto che se l’uccello avesse voluto “imporsi con la volont√†” e cercato di volare con le sue sole forze, senza lasciarsi andare, avrebbe rovinato quel volo che sembrava cos√¨ libero. Quest’intuizione mi ha concesso la buona volont√† sufficiente a recitare la pre¬≠ghiera del Settimo Passo.

Non è facile conoscere la volontà di Dio in ogni circo­ stanza. Devo cercare le correnti ed essere pronto al loro ar­rivo: ecco il momento in cui servono la preghiera e la me­ditazione! Da solo non sono nulla, chiedo quindi a Dio di farmi conoscere la Sua volontà e di darmi la forza e il co­raggio di compierla Рoggi.